egba
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Consiglio di Stato, il più alto tribunale amministrativo dei Paesi Bassi, ha messo in dubbio la concessione esclusiva della licenza per il lotto all’operatore di gioco di stato Nederlandse Loterij dopo aver constatato che l’esistenza di una sola licenza del lotto non è stata sufficientemente giustificata dall’autorità nazionale del gioco d’azzardo.

Il Consiglio ha inoltre stabilito che è invece giustificata l’esistenza di un’unica licenza di scommesse sportive per il mercato offline, concessa anch’essa alla lotteria di proprietà dello Stato. La sentenza del Consiglio di Stato fa seguito all’appello dell’European Gaming and Betting Association (EGBA) i cui membri sono stati esclusi dal mercato delle scommesse sportive olandesi a causa della limitata disponibilità di licenze di scommesse sportive.

Il Consiglio di Stato ha stabilito che l’autorità nazionale per il gioco d’azzardo, la Netherlands Gaming Authority o Kansspelautoriteit, deve presentare argomentazioni convincenti per giustificare il motivo per cui limita il numero di licenze per i giochi del lotto mentre concede licenze multiple per altre forme di gioco d’azzardo, comprese lotterie di beneficenza, ma non anche le scommesse sportive. L’EGBA esaminerà se la sentenza del Consiglio è in linea con la recente e chiara giurisprudenza della Corte di giustizia dell’UE e la necessità fondamentale di un’assegnazione trasparente delle licenze e di politiche coerenti sul gioco d’azzardo nazionale. Mentre la sentenza del Consiglio non riguarda il mercato online e non tiene conto del progetto di legge sul gioco d’azzardo online, attualmente all’esame del Parlamento olandese, contiene alcune utili conclusioni che dovrebbero essere prese in considerazione dai politici olandesi durante il periodo online riforma del gioco d’azzardo:

“Gli obiettivi della politica dei giochi olandesi sono perseguiti portando la domanda esistente di giochi d’azzardo a un approvvigionamento regolamentato e controllato (Canalizzazione)” (10.4).

“È quindi giustificato dal punto di vista degli obiettivi della politica di gioco olandese che non è stato introdotto un unico sistema di licenze per le slot machine. Un tale sistema potrebbe non soddisfare adeguatamente la domanda già esistente di macchine da gioco e la pratica esistente, con il rischio che si sviluppi una fornitura illegale sostanziale” (10.6.2.3).

L’enfasi del Consiglio sulla necessità di canalizzare al massimo il consumatore verso i prodotti di gioco regolamentato al fine di fornire ai consumatori un’efficace protezione è in linea con la premessa di base del progetto di legge sul gioco d’azzardo online. Questa enfasi ha anche sostenuto i regimi normativi degli Stati membri dei paesi dell’UE che hanno introdotto una regolamentazione del gioco d’azzardo online di successo che protegge i consumatori e fornisce una scelta sul mercato. I paesi come la Danimarca, che hanno un sistema di licenze multiple, hanno dimostrato di avere molto più successo nell’affrontare le attività di gioco del mercato grigio e nel proteggere i consumatori all’interno del quadro regolamentato nazionale.

“La decisione del Consiglio di Stato è corretta nel mettere in dubbio la giustificazione della decisione dell’Autorità olandese di gioco di concedere un monopolio per i prodotti del lotto. La sentenza odierna non solo sottolinea l’importanza fondamentale delle procedure di licenza trasparenti, ma sottolinea anche la necessità di modernizzare le leggi sul gioco d’azzardo olandese e la regolamentazione del mercato del gioco d’azzardo online, che non è influenzato dalla sentenza del Consiglio. Un’offerta di gioco d’azzardo online regolamentata è l’unico modo per garantire la massima canalizzazione dei clienti olandesi, che il Consiglio di Stato identifica correttamente come lo strumento chiave per ottenere la migliore protezione del consumatore. Continuiamo a sostenere il processo legislativo in corso per regolamentare il mercato del gioco d’azzardo online, poiché l’esperienza di altri paesi dell’UE dimostra che un sistema multi-licenza è in grado di incanalare meglio i consumatori nell’offerta regolamentata nell’ambiente online”, ha affermato Maarten Haijer, Segretario Generale di l’EGBA.

Commenta su Facebook