Renato Calcara, Presidente dell’Associazione Nazionale Italiana Bingo (ANIB) da sempre portavoce di istanze ed esigenze di medi e piccoli concessionari del gioco del Bingo, ha sottoposto alla valutazione della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli una proposta finalizzata ad apportare una o più modifiche al Regolamento di tale settore.

Il Presidente Calcara ha precisato che l’interesse dell’Associazione è quello di rendere più coinvolgente il gioco del Bingo senza, però, dimenticare che questo è, e deve restare, un momento di svago e divertimento inserito in un più ampio contesto di aggregazione sociale.

Siamo convinti – ha dichiarato il Presidente di ANIB – che la nostra proposta apporterà, qualora accettata, immediati benefici all’intero comparto delle sale Bingo alla pari di quelle avanzate da altre Associazioni tra le quali merita di essere attentamente valutata quella relativa all’introduzione della moneta elettronica in sala”.

Di seguito riportiamo la proposta formalizzata da ANIB:

Proposta di modifica del regolamento del gioco del Bingo

Bingo One

Tale tipologia di premio rappresenta oggi l’attrattiva di gioco maggiormente performante. La presente proposta permetterà di renderla ancora più funzionale alle esigenze delle singole sale che, in relazione ai volumi di gioco realizzati, maturano a volte la possibilità di assegnazione del premio in tarda serata creando malcontento nella clientela oramai prossima a lasciare la sala.  Per ovviare a ciò si potrebbe:

  • Sostituire il “Bingo One ultima partita” con un nuovo “Bingo One special” con il quale garantire, a fine sessione gioco, l’assegnazione del fondo eventualmente residuale da aggiudicare, entro un numero massimo di cinque partite, dal primo numero soglia pari a 58. Ad intervenuta aggiudicazione del premio la sessione del gioco si considererà conclusa;
  • stabilire che l’importo del ”Bingo One” possa assumere un valore, multiplo intero di dieci, compreso tra € 50,00 ed € 4.000,00;

Bingo Happy

Anche questo premio potrebbe raccogliere, con gli accorgimenti di seguito descritti, un grande gradimento da parte della clientela rappresentando un punto fermo per la diversificazione dell’offerta di gioco. Reputiamo che, rendendo più avvincente la fase della sua assegnazione, si possano coniugare le aspettative della clientela a quelle che sono le esigenze dei concessionari in modo da ottenere un vero e proprio salto di qualità del gioco. Anche in questo caso si potrebbe:

  • prevederne l’aggiudicazione a decorrere da un numero soglia (pari almeno alla 54° pallina) con una progressione simile a quella utilizzata per il Bingo One;
  • prevedere, al pari di quanto stabilito per il Bingo One, la possibilità di incrementarne il fondo con utilizzo percentuale dell’aggio destinato al titolare di sala;
  • stabilire che l’orario di attribuzione del premio debba coincidere con l’inizio dell’ora o della sua frazione di trenta minuti;
  • posticipare, in caso di concomitanza dell’orario stabilito per l’attribuzione di tale premio con partite in cui si procede all’aggiudicazione del Bingo One, l’assegnazione del Bingo Happy in una partita unica immediatamente successiva a quella in cui è avvenuta l’assegnazione del Bingo One in corso.

Premi speciali

Rappresentano la vera attrattiva di ogni sala e valorizzarli significherà valorizzare l’intero sistema di gioco.

Superbingo

La proposta prevede la possibilità della creazione, facoltativa per ogni concessionario, di un apposito fondo, a cui destinare il 2,5% della vendita delle cartelle, scorporato da quello destinato agli altri premi speciali al quale sarebbe, quindi, destinato il residuale 3,5%.

Bisognerà inoltre permettere che la determinazione del premio sia stabilita dal concessionario nella misura da comprendersi tra i seguenti importi: 20, 25, 30, 35, 40, 45, 50, 55, 60 per cento del fondo destinato a Superbingo.

Altri premi speciali (Bingo Oro, Bingo Argento, Bingo Bronzo)

Permettere al concessionario di distribuire il fondo destinato a tali premi nella misura da comprendersi tra i seguenti importi:

  • 0, 5, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 25, 30 per cento al “Bingo Oro”;
  • 0, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 25, 30 per cento al “Bingo Argento”;
  • 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 25, 30 per cento al “Bingo bronzo”.