Col passaggio delle Marche in zona bianca riaprono e sale giochi e scommesse chiuse da fine ottobre. “Sanificheremo la slot per ogni cliente che la usa. Il nostro settore era uno dei più sicuri per quanto riguarda il distanziamento. Invece siamo stati i primi a chiudere e gli ultimi a riaprire” sottolinea Paolo Gioacchini (nella foto) di GMG Games e vicepresidente Astro. “Mesi brutti quelli del lockdown per i nostri dipendenti tutti in cassa integrazione, durante le chiusure i giocatori hanno continuato a incontrarsi nel marcato nero parallelo. Intanto, il timore -evidenzia Gioacchini- è di dover nuovamente chiudere, a novembre, con l’entrata in vigore della legge regionale 3/2017”.