“Rappresentando 150mila lavoratori del comparto del gioco ve lo dico, ci state rubando il futuro. E’ inutile continuare a fare demagogia nascondendosi dietro a una lotta alla ludopatia che voi stessi avete creato”.

Lo ha detto il presidente del CNI, Gianmaria Chiodo, in confernza stampa alla Camera prima della manifestazione che si terrà nel pomeriggio davanti a Montecitorio.

“Noi facevamo intrattenimento, le vincite erano alte, voi continuate ad abbassarle facendo solo e unicamente cassa. Parlare di diminuzione vincite e aumento Preu per andare a diminuire il gioco, le somme giocate o i giocatori è totalmente falso. L’unica cosa che interessa è che la ragioneria di stato continui ad avere un importo importante dal comparto. Smettetela, in quattro anni è stata aumentata la tassazione solo ad una parte del comparto, settore che andrà in default economico a gennaio. La richiesta di spalmare la tassazione su tutti i giochi? E’ bastato un intervento di 10 minuti della Fit e quell’emendamente è magicamente sparito. Spero che il Governo e tutti ci ascoltino”.