La segreteria della Filcom Fismic Confsal comunica in una nota che “sarà in prima linea a manifestare per i diritti dei lavoratori del gioco legale in Piemonte, nel corso della manifestazione che si terrà giovedì 18 marzo alle ore 10 in Piazza Castello a Torino. La drammatica situazione che sta vivendo il nostro Paese causata dalla pandemia legata al Covid-19 ha messo in grande difficoltà tutti i settori produttivi ma, in modo più marcato, ha creato una catastrofe nel settore del comparto gioco legale. In aggiunta alla già disastrosa situazione la legge regionale n 9 del 2 maggio 2016 andrà ad impattare drasticamente per migliaia di posti di lavoro nella nostra regione”.

A fronte di questa situazione, la Filcom Fismic Confsal “scenderà in piazza a manifestare al fianco dei lavoratori del gioco legale, chiedendo immediata abrogazione della retroattività e delle norme contenute nella Legge Regionale n. 9 del 2 maggio 2016 e per la ripartenza dell’intero comparto, compatibilmente con il rispetto di tutti i protocolli di sicurezza. Chiediamo a tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori che parteciperanno, il rispetto delle indicazioni dettate dalle normative vigenti anti-assembramento e che la manifestazione si svolga in forma statica, indossando la mascherina e rispettando la distanza di sicurezza tra ogni partecipante”.