Un “incontro interlocutorio” che verrà aggiornato. Cosi’ il presidente di Fipe Confcommercio, Lino Stoppani (nella foto), commenta il tavolo da remoto tenuto con i ministri Patuanelli, Catalfo e Speranza sulle linee guida per bar, ristoranti e stabilimenti balneari. Stoppani riconosce ai ministri la disponibilità e la sensibilità mostrata all’ascolto delle categorie interessate, che da parte loro hanno espresso “perplessità” e “critiche costruttive” alle indicazioni fornite da Inail e Iss. “I ministri – riferisce Stoppani – hanno raccolto le nostre istanze, hanno detto che ci rifletteranno e ci aggiorneranno”; “speriamo che si arrivera’ ad una sintesi accettabile e condivisibile”.

Per le imprese, le misure previste sarebbero “insostenibili dal punto di vista economico e organizzativo”. La proposta del settore e’ di recepire piuttosto il protocollo sulla sicurezza Fipe e di individuare altre scadenze, per consentire alle imprese di organizzarsi. “Al governo – conclude Stoppani – sono stati chiesti strumenti di sostegno, indennizzi, interventi per le locazioni, misure di protezione sociale per i lavoratori”.