“L’esigenza di evitare appesantimenti e complicazioni ulteriori alle attività di impresa è anche alla base della proposta che abbiamo avanzato in tema di “lotteria degli scontrini” (art. 20). Aver reso note solo nei giorni scorsi le regole applicative e tecniche rende tecnicamente impraticabile l’adeguamento degli esercenti. Per questo abbiamo proposto un rinvio dell’entrata in vigore della norma insieme alla sospensione di 6 mesi del sistema sanzionatorio”.

E’ quanto si legge nella memoria lasciata dall’Alleanza Cooperative Italiane in audizione sulla legge di bilancio nelle Commissioni Bilancio di Camera e Senato riunite.