Dirigenti delle lotterie ed esperti del settore si sono riuniti tramite un webinar online dal titolo “Lotterie in COVID-19 Lockdown” per discutere l’impatto di COVID-19 sul settore delle lotterie, le conseguenze per un mondo post-corona e l’importanza di continuare a finanziare buone cause durante una pandemia. Il webinar che ha riunito oltre 250 partecipanti è stato organizzato da VIXIO GamblingCompliance in associazione con The European Lotteries (EL), insieme a rappresentanti di due membri EL, il gruppo SAZKA e Veikkaus Oy.

Poiché COVID-19 continua ad avere un impatto drammatico in tutto il mondo, le lotterie stanno, in varia misura, affrontando e adattandosi alle misure governative, normative e di salute pubblica introdotte per rallentare la diffusione del virus. Molti hanno o stanno implementando elementi di continuità operativa per migliorare la loro capacità di risposta efficace e rispondere a domande sugli impatti a breve e lungo termine.

Dopo il blocco di COVID-19 in tutta Europa, EL ha mirato a supportare e unire i suoi membri, raccogliendo approfondimenti sulle loro misure di continuità aziendale e scambiando le migliori pratiche nel settore della lotteria. Durante il webinar il segretario generale di EL Arjan van ‘t Veer ha delineato la situazione delle lotterie durante il blocco. Nella loro risposta immediata allo scoppio della pandemia, la stragrande maggioranza dei membri EL ha già intrapreso una serie di azioni prioritarie per proteggere i giocatori e gli impiegati della lotteria, i rivenditori e il personale dei fornitori. I passaggi più comuni includevano il lavoro a distanza, le restrizioni di viaggio e la comunicazione regolare con i giocatori e le parti interessate.

Sul lato operativo, il signor van ’Veer ha osservato: “Ho visto molti membri EL prendere le misure di continuità necessarie per garantire che le operazioni possano continuare. Nei primi giorni del blocco, c’è stato un enorme calo delle vendite, poiché i rivenditori hanno chiuso i battenti e le estrazioni sono state rinviate o annullate. All’inizio, i membri che gestiscono slot machine, EGM o casinò si sono assunti la responsabilità di chiudere, al fine di ridurre le grandi riunioni pubbliche. Poiché il blocco si è diffuso in tutta Europa, sono stati chiusi più POS (alcuni fino al 100%) e le scommesse sportive hanno subito un grande colpo”.

Tuttavia, non sono tutte brutte notizie. Van van Veer ha aggiunto: “Nelle ultime settimane alcuni membri di EL hanno riportato vendite stabili. I giochi online stanno andando meglio del previsto, i gratta e vinci stanno andando bene e molte campagne della lotteria sono ora focalizzate su buone cause per supportare il settore sanitario e le persone vulnerabili, come il finanziamento di attrezzature mediche o la consegna di forniture essenziali quotidiane alle case di cura. Dopo la pausa pasquale, le vendite di giochi (a sorteggio) hanno avuto un impatto positivo. C’è ancora molta strada da fare ma la luce è alla fine del tunnel. Alcuni POS stanno riaprendo e i membri stanno segnalando i preparativi per tornare al commercio (pieno) quando possibile”.

Moderato da Andrew Gellatly, Head of Global Research di VIXIO, le discussioni sono passate alle situazioni nazionali e al modo in cui le lotterie possono imparare a convivere con il virus.

Robert Chvatal, CEO della Sazka a.s. e il gruppo Sazka (con attività in Austria, Repubblica Ceca, Grecia e Cipro) hanno messo in evidenza la “divisione nord-sud” osservata, vale a dire le differenze di impatto sull’attività della lotteria tra le regioni meridionali e settentrionali dell’Europa, dove ad esempio nei paesi meridionali con piccola quota delle vendite della lotteria online e chiusure POS al 100%, l’attività è stata molto colpita dalla crisi (ad esempio Italia e Spagna) e, al contrario, nei paesi dell’Europa settentrionale e centrale, dove la quota online è molto più elevata e la vendita al dettaglio è stata chiusa solo in parte, l’impatto sull’attività è stato molto inferiore.

Chvatal ha osservato che “molte lotterie hanno visto un aumento significativo della quota di vendita online, a causa delle limitazioni del canale di vendita al dettaglio e della volontà dei clienti di avere la possibilità di continuare a giocare. Fortunatamente, questo è supportato da alti jackpot di entrambi, giochi di Lotto locali ed Eurojackpot / Euromillions, attirando anche giocatori occasionali a partecipare. Questo è qualcosa che le lotterie dovranno adeguare per supportare, ad esempio, i loro clienti anziani preoccupati di andare dal loro solito rivenditore con consigli su come giocare online. Alcuni di essi rimarranno probabilmente i clienti online, beneficiando della comodità del canale online, che aumenterà in parte la futura quota del canale online. Tuttavia, molti giocatori torneranno a giocare al dettaglio, specialmente quelli che necessitano del contatto sociale connesso al gioco. Credo che la più grande sfida delle lotterie sarà quella di riaprire completamente il canale di vendita al dettaglio, rispettando tutte le norme igieniche per proteggere sia i clienti che i rivenditori e accelerare al più presto le prestazioni del canale di vendita al dettaglio per iniziare a generare buone cause livello pre-corona”.

Sul monitoraggio dei cambiamenti nel comportamento dei giocatori, Sami Kauhanen, SVP di scommesse a Veikkaus Oy ha sottolineato che ”nei casinò finlandesi, VLT e le slot machine hanno chiuso a marzo, mentre la rete di vendite al dettaglio è rimasta aperta e ha continuato a funzionare più o meno “normalmente” . C’è stato un leggero aumento per i casinò online, ma non nella misura in cui sono visti in sostituzione di giochi sospesi come le slot machine. Sugli operatori offshore, non ci sono grandi cambiamenti durante il blocco. C’è una perdita tradizionale della quota di mercato per i casinò online e le scommesse da parte di questi operatori, indipendentemente dalla crisi”.

Sulle scommesse sportive, il signor Kauhanen ha dichiarato: “Le scommesse sportive dal vivo sono una grande cosa nel nostro paese e con la cancellazione di eventi sportivi, molti si stanno orientando verso le scommesse sulle corse dei cavalli, spesso con nuovi giocatori che attualmente non possono scommettere sul loro live preferito, lo sport, come il calcio. Le scommesse virtuali e gli e-sport non sono così popolari in Finlandia”.

Durante il webinar è stato condotto un sondaggio sul pubblico su quali cambiamenti ci saranno nel comportamento dei giocatori della lotteria nell’era post-corona. La maggior parte dei partecipanti ha affermato che i giocatori torneranno alle loro preferenze al dettaglio / online esistenti, seguiti da vicino dai giocatori che resteranno online e che le lotterie al dettaglio diventeranno meno rilevanti. Ulteriori discussioni hanno avuto luogo tra i membri del panel, compreso l’impatto delle risposte governative e normative sulle lotterie; se si è verificato un aumento delle attività illegali o delle frodi durante il blocco e se la crisi dovrebbe spingere il passaggio dal gioco fisico a GNR.

Sulle risposte governative / normative, in alcuni paesi, hanno avuto un effetto positivo sulle lotterie, come ad esempio dove i regolatori hanno assegnato agli operatori oltre alle loro licenze terrestri anche quelle online o hanno supportato un’innovazione dei giochi più veloce. Tuttavia, poiché i governi si concentrano principalmente sul rilancio delle economie, non è necessariamente il momento opportuno per le lotterie di chiedere assistenza. Inoltre, i mercati sono interessati in modo diverso poiché le reti al dettaglio sono state colpite più duramente in alcuni paesi rispetto ad altri.

Su attività illegali e frodi, ci sono stati alcuni incidenti minori come incontri di poker illegali e, in alcuni casi, gli operatori online illegali potrebbero tentare di colmare le lacune e quindi mettere in pericolo la salute pubblica. Altrove, alcune vendite online sono state limitate o ridotte.

Per quanto riguarda la questione dei sorteggi basati su generatori casuali che sostituiscono i sorteggi fisici, questo è visto come qualcosa da considerare piuttosto a lungo termine, in base alle preferenze dei clienti dei mercati concreti.

Per concludere, attraverso le rigide misure governative e sanitarie in atto in Europa, si stanno riscontrando miglioramenti. Nel mondo della lotteria, i giocatori continuano a giocare con un aumento sostitutivo delle vendite online, mentre alcuni punti vendita al dettaglio stanno riaprendo e riprendono le loro attività. Mentre si insediano in nuove routine, le lotterie dovrebbero sviluppare le loro strategie a lungo termine per adattarsi al paesaggio post-corona. Sebbene la situazione attuale sia una sfida, può anche essere vista come un’opportunità per le lotterie di migliorare ulteriormente le loro trasformazioni digitali e le loro efficienze operative, nonché la loro resilienza aziendale complessiva.