“Questa è la prima di una serie di iniziative che porteremo avanti per evidenziare come alcune legislazioni sono molto pericolose per la tutela della legalità e per la lotta alle dipendenze. Siamo in un settore regolamentato da 20 anni, abbiamo sviluppato un’efficace lotta all’illegalità. Il sistema per la prevenzione delle dipendenze non è certo quello dell’espulsione del gioco dai luoghi urbani. Le tecnologie che ci hanno portato a rendere più certa la tutela dei consumatori nel momento in cui giocano, possono essere anche l’opportunità per aiutare le persone che non sanno intrattenersi in modo consapevole a fermarsi al momento giusto, chiedendo supporto a chi è esperto. Questo permette di mantenere un ambiente di gioco veramente sano”. Lo ha detto Emmanuele Cangianelli (nella foto), presidente di Esercenti Giochi Pubblici-Fipe, durante l’inaugurazione della prima “Casa della Legalità” del Lazio tenutasi presso l’Admiral Bingo di Via Prenestina 657 a Roma.