“La sicurezza dei dati è una questione di grande importanza di cui tutte le aziende devono tener conto. C’è tutta una serie di normative trasversali che in Italia e in Europa si stanno diffondendo. Nelle aziende che normalmente non si sono mai occupate di IT sta emergendo la necessità di competenze specialistiche. Ogni anno aumenta la ricerca di data analitics e anche le aziende che offrono soluzione digital devono dotarsi di queste competenze. Bisogna imparare a creare talenti lavorando con università e centri di start up. È una prospettiva innovativa e che richiede un passo manageriale importante. Il lato IT è una opportunità per creare nuovi business, ma dall’altra parte serve essere più sinergico nel creare nuovo valore. Il digitale è sicuramente uno strumento utile anche per tracciare i comportamenti dei consumatori, la regolamentazione è fondamentale perché le aziende non abbiano un quadro regolatorio sempre mutevole”. E’ quanto ha dichiarato Eleonora Faina, Direttrice Generale di Anitec-Assinform, nel corso del seminario “Le sfide del gaming in Italia tra sostenibilità e innovazione”, organizzato da I-Com con il supporto di IGT.

Articolo precedenteIl Gaming in Italia, Catelli (FIT): “Disponibili a lavorare prodotti di gioco online”
Articolo successivoIl gaming in Italia, Casu (PD): “Bisogna fare anche un’operazione di suggerimento (nudging) al fine di orientare la scelta del consumatore verso un gioco responsabile”