Il C.N.I. presenzierà con una delegazione alla conferenza stampa alla camera dei deputati assieme a S.A.P.A.R e alle altre sigle del comparto oltre a esponenti della politica, per discutere dell’ultima manovra che comprende un ulteriore scellerato aumento preu oltre a altre azione lesive verso il nostro comparto.

“Credo che ora non siano più importanti le sigle associative ma urge una totale unione tra tutto il comparto, una coesione che faccia leva sul buon senso politico”, afferma il presidente Chiodo Gianmaria.  “Siamo al limite del collasso e sinceramente non capisco per quale motivo quando si devono trovare fondi si prenda sempre e solo la strada dell’automatico (awp e vlt) già eccessivamente tassato e ridotto oramai quasi al default economico di migliaia di piccole e medie imprese.

È arrivato il momento di agire uniti e coesi per il bene di tutto il settore”.

Commenta su Facebook