“La grande manifestazione dei lavoratori del comparto del gioco a Piazza del Popolo a Roma, che ha visto una partecipazione massiccia dei lavoratori di tutte le aziende del settore, esercenti, gestori e concessionari, segnala lo stato di profonda frustrazione di un comparto troppe volte maltrattato, ma ancora molto vitale e capace di rivendicare i propri diritti.

La riapertura è il primo passo immediato, ma occorrerà subito affrontare anche tutti gli altri temi, inclusi i costanti aumenti della pressione fiscale, l’ultimo addirittura durante il lockdown, che il comparto non può più sopportare. Il settore del Gioco Pubblico è un valore in quanto presidio della legalità come ha evidenziato oggi l’Osservatorio permanente Eurispes Giochi, Legalità e Patologie citando il procuratore antimafia Federico Cafiero De Raho e dal Capo della Polizia, Franco Gabrielli.

Ringraziamo tutti i lavoratori per il comportamento responsabile dimostrato e per la proficua partecipazione che, assieme al nostro costante impegno, consentiranno al settore una riapertura immediata”. Così in una nota Acadi-Confcommercio.