Mercoledì pomeriggio il Segretario Generale del Savt Claudio Albertinelli e il suo vice Alessandro Pavoni hanno incontrato a Roma l’Onorevole Claudio Durigon (nella foto), presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, per un confronto sulle grosse difficoltà con le quali i lavoratori della Valle d’Aosta si stanno confrontando durante questa pandemia di Covid-19.

In particolare, è stato evidenziato come la mancata partenza della stagione invernale abbia segnato in maniera importante il mondo del turismo e tutto l’indotto che vi gravita intorno. I rappresentanti del sindacato valdostano hanno poi rimarcato come le attuali regole sulle riaperture dei locali, con la possibilità di offrire il servizio solo all’aperto, siano gravemente penalizzanti per una realtà montana come la nostra. In ultimo, sono stati segnalati come importanti alcuni interventi sulla cassa straordinaria Covid-19, nell’ambito della riforma degli ammortizzatori sociali.

L’On. Durigon, sottosegretario al Mef con delega ai giochi, si è fatto carico delle preoccupazioni presentate e ha spiegato come il Governo stia lavorando per andare verso una riapertura delle attività anche al chiuso a partire dal prossimo 2 giugno 2021, visto che vi è grande fiducia nella campagna vaccinale in atto. Considerato che il sottosegretario detiene anche la delega ai giochi, ha precisato che anche per questo settore la volontà del Governo è quella di far ripartire le attività nella stessa data. Le decisioni sulle riaperture, che sono ovviamente legate all’andamento dell’epidemia, saranno prese nell’ambito dell’apposita cabina di regia che si riunirà il prossimo lunedì.