L’associazione degli operatori del gioco, e sicuramente anche la rappresentanza più nutrita di gestori di apparecchi da intrattenimento, valuta la partecipazione degli imprenditori al prossimo bando di gara per l’assegnazione della concessione per la gestione della rete di connessione degli apparecchi da intrattenimento a vincita.

Nel corso della mattinata di oggi, a Roma, è prevista una riunione del consiglio direttivo dell’associazione e all’ordine del giorno, secondo quanto Jamma.it è in grado di riferire, c’è la presentazione di un progetto il cui obiettivo è la partecipazione al bando in questione.

A poco meno di due decenni di distanza dalla introduzione di questa offerta di gioco in Italia, strutturata attraverso soggetti concessionari (attualmente 13) che gestiscono la rete di connessione degli apparecchi, l’associazione si fa promotrice di una iniziativa che potrebbe consentire a quelli che sono oggi i ‘terzi incaricati della raccolta’ di essere loro stessi parte di un concessionario. Iniziativa negli anni già intrapresa da aziende che operano come gestori di apparecchi e che aderiscono all’associazione, ma ovviamente in maniera autonoma e non strutturata.

Del resto, proprio la messa in comune di esperienze, e di risorse finanziarie, di aziende attive nella gestione degli apparecchi, già nei primi anni 2000 ha consentito la nascita di società concessionarie, che poi nel corso del tempo si sono trasformate confluendo in altre realtà imprenditoriali, come nel caso di Gamenet e Cogetech.

Articolo precedenteLottomatica Talks-Napoli, Baretta (assessore Bilancio): “Giochi, penso ci sia ancora spazio per ridurre l’offerta”
Articolo successivoLottomatica Talks-Napoli, Zamparelli (STS): “A noi sta a cuore la tutela del giocatore, dobbiamo contrastare l’illegalità”