“Essendo quella del gioco lecito una materia particolarmente delicata, complessa e poco conosciuta, diventa fondamentale l’opera di approfondimento sulle problematiche legate ad esso attraverso un confronto aperto e propositivo con gli operatori di un settore lecito e autorizzato da norme primarie dello Stato.

Su questo solco, si inserisce il Comune di Siena che è in procinto di approvare la proposta di “Regolamento per l’esercizio del gioco lecito” e che, nei giorni scorsi, ha avviato una fase di concertazione che vede il coinvolgimento anche delle Associazioni di categoria.

AS.TRO, insieme ad EGP-Fipe, nell’accogliere l’invito dell’amministrazione comunale, ha inviato quest’oggi una memoria che contiene osservazioni e proposte di modifica rispetto ai contenuti che emergono dalla bozza di regolamento trasmessa dall’Amministrazione comunale.

L’auspicio è che il dibattito avviato in questa fase di concertazione dal Comune di Siena possa continuare per arrivare alla creazione di un tavolo di lavoro permanente: sarebbe una grande opportunità̀ per mettere a fattor comune le rispettive esperienze ed indirizzarle nella ricerca di soluzioni che consentano di contemperare l’esigenza di tutela della salute pubblica con gli interessi imprenditoriali ed occupazionali”. Così in una nota l’associazione AsTro.