In Germania la lotta al gioco illegale è uno dei temi principali dell’industria delle slot machine per il prossimo futuro. Lo hanno confermato i presidenti della maggiore associazione tedesca degli imprenditori dell’apparecchio da intrattenimento nel corso della assemblea che si è tenuta nei giorni scorsi.

I rappresentanti del compart hanno sottolineato che la lotta al gioco illegale significa anche che l’industria può continuare a offrire giochi interessanti. Ciò è stato sottolineato anche dal Prof. Jens Junge dell’Università di Comunicazione e Design di Berlino nel suo contributo come ospite. Il gioco d’azzardo esiste da migliaia di anni. Le persone cercano i propri limiti nel gioco e imparano a far fronte alle coincidenze e alle perdite. Tuttavia, i politici intervengono con sempre maggiori restrizioni e cercano di essere anche il “miglior fornitore di giochi”. Questa spinta al controllo onnicomprensivo va però a scapito del godimento del gioco legale e sta spingendo molte persone verso gioco illegale. “La regola dei 5 secondi ( riferendosi alla durata minina della partita alle slot N.d.r.) deve essere abolita con urgenza perché spinge le persone a giocare illegalmente”, ha detto Junge.

Il Prof. Tim Lohse della Berlin School of Economics and Law ha affrontato il tema delle perdite finanziarie per lo Stato a causa della diffusione del gioco illegale. Lohse ha criticato il fatto che la regolamentazione statale in Germania avesse portato a una carenza di offerte di gioco legali e a un simultaneo aumento del gioco d’azzardo illegale. Questo non significa solo meno entrate dall’intrattenimento e dall’imposta sulle vendite per lo Stato.Sono diminuite infatti anche le entrate fiscali dai salari e gli oneri sociali. Questa “ridistribuzione da fornitori rispettosi della legge a fornitori illegali” fa sì che molte persone giochino dove “non c’è alcuna protezione del giocatore”.