“Quali sono le proposte avanzate dal settore? AsTro organizza da anni una serie di corsi di formazione per gli operatori. Almeno da 6/7 anni, da 2 anni facciamo corsi di formazione destinati alle forze dell’ordine ed agli operatori che operano nell’ambito sanitario. Sono corsi molto apprezzati, in una logica di crescita di informazione sul gioco legale”.

Lo ha detto Armando Iaccarino, Responsabile rapporti istituzionali AS.TRO, intervenendo al focus organizzato da Acmi Interactive, dal titolo “A tutela del consumatore“, nella sede di Palazzo dell’Informazione, a Roma, in Piazza Mastai.

“Il collegamento in rete degli apparecchi è stato il primo passo in termini di capacità del controllo e affermazione dell’offerta legale. Il secondo è stato l’apparecchio Awp di nuova generazione. Il processo di emersione dal nero ha fatto si che la raccolta di gioco avesse una accelerazione brusca, non è stato un ampliamento dell’offerta di gioco. Oggi siamo in un momento fondamentale, siamo di fronte ad un’altra possibilità. La legge ci prospetta un apparecchio basato su criteri che aiuterebbero il contrasto alla dipendenza da gioco più che alla ghettizzazione dell’offerta. Se questo non si capisce bisognerebbe avere l’umiltà di studiare. Purtroppo quando si parla di soluzioni per il contrasto alla ludopatia si fanno molte chiacchiere”.

E ancora: “Il presupposto di ogni proposta che abbia senso e tempi certi, un’architettura che resti costante, ma soprattutto confronto”.