Geronimo Cardia Silvio Moretti Emmanuele Cangianelli

Si parla di tutela dei consumatori nei giochi pubblici nel corso del Webinar organizzato da FIPE-Confcommercio e che vede la partecipazione di associazioni di settore, rappresentanti degli esercizi pubblici e soggetti istituzionali impegnati nel contrasto al gioco d’azzardo patologico. Lo scopo del webinar è quello di fare il punto sul ruolo della filiera nel garantire la tutela del consumatore, indicare proposte e soluzioni per garantire la sostenibilità delle imprese di settore. Un settore che, si stima, nel 2022 registrerà giocate per circa 125/130 miliardi di euro, con un numero di giocatori che oscilla tra i 18 e i 20 milioni di giocatori. Oltre l’80% di queste giocate passa il retail, ovvero la rete dei punti fisici di gioco. Guardando ai dati degli ultimi mesi si parla di un numero compreso tra 60-70 mila punti vendita. La rete vede la presenza di 70mila dipendenti, di cui almeno 40mila nei punti specializzati. Complessivamente, se si considera l’intero settore del gioco pubblico, parliamo di almeno 150mila addetti.

Articolo precedente“La tutela dei consumatori nei giochi pubblici”, Cardia (ACADI): “Necessaria legge delega per risolvere problema distanziometro”
Articolo successivoPescara, distrutti 45 apparecchi da gioco illeciti