“Necessario e urgente rivedere una legislazione che si dimostra pericolosa per la legalità e la tutela dei consumatori con un approccio mirato al rapporto diretto con le persone vulnerabili”.
EGP, organizzazione di categoria di FIPE Confcommercio che riunisce gli esercenti delle sale specializzate nei giochi pubblici, “esprime pieno supporto alla manifestazione dei lavoratori del comparto che si terrà domani, 29 luglio, a Trento, in occasione della prosecuzione dei lavori del Consiglio Provinciale sull’assestamento di bilancio.

La definitiva entrata in vigore delle attuali disposizioni, oltre a decretare la perdita di avviamenti e lavoro per centinaia di persone, non porrà più alcun baluardo alle proposte di gioco illegale ed ai rischi per i consumatori.

Per tale evidente ragione, EGP FIPE si appella alle forze politiche presenti in Consiglio affinché valutino di allineare, come già avvenuto in altri contesti regionali, le disposizioni provinciali a quelle del riordino distributivo nazionale, che necessariamente interverrà nei prossimi mesi.
Si tratta, infatti, di ricercare soluzioni di prevenzione delle dipendenze realmente efficaci, le quali non passino da semplici distanziamenti fisici ma da interventi concreti sulle persone vulnerabili”.


Articolo precedenteACADI: “Solidarietà alla manifestazione dei lavoratori del Gioco Pubblico di Trento”
Articolo successivoPragmatic Play Drop su CasinoMania