L’Associazione dei Concessionari di Giochi Pubblici, ACADI, l’Associazione Italiana Esercenti Giochi Pubblici, EGP, e Sapar saranno in audizione in Commissione Finanze del Senato sulle misure contenute nel dl Sostegni.

Il ciclo di incontri con le rappresentanze di imprese e lavoratori è prevista per la prossima settimana. A proposito del provvedimento in sede di conversione in legge i concessionari hanno sottolinenato di aver “chiesto al Governo una moratoria nel pagamento rateizzato del PREU da inserire nel D.L. Sostegni”.

“Prendiamo atto che nulla è stato previsto” ha precisato in una nota l’associazione. “Non possiamo che segnalare all’Esecutivo che in questo modo, di fatto, si rischia di favorire, seppur indirettamente, gli interessi della criminalità organizzata che – come si apprende dalle pagine di cronaca – sta rapidamente riprendendo lo spazio che faticosamente le era stato tolto proprio da quelle imprese che ora stanno chiedendo allo Stato non un aiuto economico ma solo la possibilità di ricominciare a pagare quando si ricominci anche a lavorare, così da mantenere anche le migliaia di posti di lavoro regolare che queste imprese assicurano”.