“Questa associazione, in nome e per conto degli ippodromi associati, preso atto della ispezione che verrà fatta oggi ad Aversa (CE) dai dirigenti ministeriali chiede che tutti gli ippodromi nazionali vengano ispezionati, annualmente ed all’inizio di ogni stagione di corse, per verificare lo stato dell’impianto ed il rispetto delle normative regolamentari”. Così in una nota Attilio D’Alesio, presidente del Coordinamento Ippodromi.

“Siamo purtroppo costretti a pubblicare, continuamente, le nostre proposte a causa della mancanza di un “tavolo di lavoro” al Ministero, con la presenza delle associazioni rappresentative della filiera, dove poter discutere dei tantissimi problemi che affliggono l’ippica nazionale, ridotta ormai ai minimi termini. Continuiamo a non comprendere perché il Ministero continui a non istituirlo quando ne ha già costituiti a decine, come quelli del “legno”, del “mais”, dei “suini”, del “riso”, “dei molluschi” eccetera eccetera.

Ci auguriamo che questa nostra richiesta venga finalmente accolta e che la Ministra Bellanova (nella foto) e il Sottosegretario L’Abbate si attivino per la rapida istituzione di un “tavolo per l’ippica”. Restiamo in attesa di un cortese riscontro pubblico”.