ippica
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Ormai le elezioni politiche sono alle porte ed a breve avremo un nuovo Parlamento ed un nuovo Governo. L’esperienza vissuta in questa ultima legislatura è stata davvero molto negativa ed infatti la crisi dell’ippica è sempre più grave.

Ci auguriamo che dopo le elezioni si possa finalmente affrontare, nelle giuste sedi politiche ed istituzionali, i grandi problemi che stiamo vivendo ormai da troppi anni e si possano mettere, finalmente, le basi per un vero e grande rilancio fondato sui valori sportivi e sociali che l’ippica rappresenta in tutto il mondo ed anche nel nostro Paese.

Agli attuali vertici del ministero delle Politiche Agricole chiediamo di definire urgentemente il Contratto con gli ippodromi per l’anno in corso, cosi come concordato nella riunione del 24 maggio scorso, e di procedere con i pagamenti delle spettanze dovute ed arretrate da oltre otto mesi. Di tutto il resto avremo modo di discuterne dopo le elezioni, augurandoci di avere, finalmente, un interlocutore politico attento e disponibile al confronto e già in campagna elettorale ci auguriamo di poter essere ascoltati da tutti i partiti. Questa è un’occasione da non perdere e per questo invitiamo tutte le rappresentanze della filiera a lavorare unite in questa direzione”.

Coordinamento Ippodromi – Attilio D’Alesio

Commenta su Facebook