“Da domani iniziano le corse in notturna ed il primo ippodromo che accenderà le luci è Corridonia, nostro associato. Tutto questo nonostante la concomitanza con Firenze ed un monte premi modestissimo che ha costretto la società ad organizzare soltanto 5 corse.

Siamo ancora nella fase 2 del Covid 19 ed il pubblico non potrà accedere all’ippodromo, ma nonostante questo Corridonia accenderà, come ha sempre fatto in ogni estate, l’impianto di illuminazione ed i cavalli potranno correre in notturna. Ci auguriamo che questo esempio sia seguito dagli altri ippodromi e che le corse si svolgano ovunque in notturna o in pre serale, soprattutto per la salute dei cavalli, e che il pubblico possa tornare presto a vedere le corse ed a godersi una bella serata all’aria aperta, in sicurezza, nel rispetto delle linee guida e dei protocolli sanitari”. Così in una nota Attilio D’Alesio, presidente Coordinamento Ippodromi.