La UIT – Unione Italiana Tabaccai aderente alla CEPI – Confederazione Europea Piccole e Medie Imprese, preso atto del favorevole accoglimento dell’istanza in materia di protezione dei rivenditori di generi di monopolio, così come da Nota ADM n. 92901 del 17/03/2020 ha sollecitato l’Agenzia delle Dogane e Monopoli affinché siano attuati dei provvedimenti urgenti in merito alla conseguente riduzione dei flussi di cassa delle tabaccherie in questo delicato momento che sta attraversando il Paese.

Pertanto in data odierna ha inoltrato via PEC destinata al Direttore Marcello MINENNA, alla Direzione ADM Tabacchi e alla Direzione ADM Giochi, una richiesta di emanazione di provvedimenti relativi alle scadenze a cui i Tabaccai sono impegnati. In particolare all’ADM, sulla scorta di tale innegabile situazione, si è chiesto di voler adottare i seguenti provvedimenti:

1. Sospensione temporale (compatibile con la ripresa della normale attività) dei CANONI previsti dalle contrattualistiche in essere con i Vs Concessionari;

2. Non applicazione di SANZIONI e PENALI su eventuali insoluti verso ADM e possibilità di dilazione del tempo tecnico già previsto per il rientro degli stessi.

“Questo è stato un necessario intervento che va a completare l’azione sindacale già intrapresa con l’ottenimento delle disposizioni in materia di chiusura delle Tabaccherie” ha sottolineato il presidente Pasquale Genovese che ha evidenziato come “l’unità di intenti e lo spirito di aggregazione a difesa degli interessi dei singoli e, solo ed esclusivamente, per il bene degli operatori di settore rappresentati sia la dimostrazione del nuovo modo di fare sindacato. Al di là di sterili polemiche da ragazzini a cui hanno sottratto il pallone e con l’auspicio che anche altre OO.DD. operino in tal senso”.