“La Regione Lazio lo scorso 8 ottobre, con l’ordinanza n.63 (BUR n.124 del 9 ottobre 2020), ha disposto alcune ulteriori misure specifiche per gli operatori commerciali della provincia di Latina al fine di contenere la diffusione del contagio da COVID-19 relativamente al significativo aumento dei casi registrati nelle ultime settimane. Nell’ordinanza, fra le varie misure, si stabilisce che per due settimane consecutive a decorrere dalla data di pubblicazione della stessa, sia obbligatorio esporre un cartello all’ingresso degli esercizi commerciali che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente, in rapporto alle dimensioni dei locali e nel rispetto del distanziamento sociale di almeno 1 metro di separazione tra i clienti”. Così in una nota la Federazione Italiana Tabaccai.

“Rammentiamo che al fine di rapportare gli ingressi in tabaccheria alle dimensioni dei locali si potrà fare riferimento alle misure vigenti per gli esercizi commerciali di cui ai vari Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri che stabiliscono l’ingresso di una persona alla volta nei locali fino a 40 metri quadrati. Diversamente, nei locali di dimensioni maggiori l’accesso deve essere regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, se le condizioni del locale lo permettono, i percorsi di entrata ed uscita. Ribadiamo inoltre che anche a seguito delle disposizioni impartite dal Legislatore nell’ultimo decreto legge n.125/2020, è ancora pienamente vigente l’obbligo di consentire l’accesso della clientela solo se munita di apposite mascherine. Alleghiamo il fac simile di cartello da affiggere all’ingresso della tabaccheria per garantire il rispetto degli obblighi di cui all’ordinanza 63/2020, che potrà essere compilato dal tabaccaio, nella parte relativa al numero di persone cui consentire l’accesso, in base alla valutazione degli spazi disponibili nei locali della tabaccheria”.

FAC SIMILE