Rinviata la lotteria dello scontrino, nella bozza dl fiscale Coronavirus.

Un provvedimento che prova a dare qualcosa a tutti, ma che in questo modo rischia di essere inefficace per sostenere le imprese in un momento difficile. E mentre presenta sostegni al mondo del lavoro che paiono adeguati – in particolare l’estensione della cassa integrazione alle imprese sotto i sei dipendenti – ci sono misure che è necessario modificare nel testo definitivo, in particolare su credito, affitti e fisco.

Così Confesercenti commenta la bozza del decreto per fronteggiare l’impatto economico dell’emergenza Coronavirus, in approvazione da parte del Consiglio dei Ministri.

Deludenti, in particolare, sono i mini-rinvii delle scadenze fiscali: il differimento di quelle del 16 marzo – per altro arrivato decisamente in zona Cesarini – sposta il versamento di appena quattro giorni. Anche la sospensione dell’IVA per il solo mese di marzo è insoddisfacente. Nota positiva, invece, il rinvio della lotteria dello scontrino.