“Il Contrabbando non è un tratto del folclore partenopeo ma una vera e propria piaga che non solo mette a repentaglio la redditività delle nostre tabaccherie ma che pone anche a dura prova un intero sistema”. Queste le parole del Presidente Provinciale della Federazione Tabaccai di Napoli Francesco Marigliano a margine dell’incontro tenutosi in Regione con il Governatore Vincenzo De Luca.

“E’ tempo di aprire una nuova pagina nella lotta al contrabbando- ha continuato Marigliano- e c’è assoluto bisogno di segnali forti dalle istituzioni. E’ necessario inasprire le pene per i reati di contrabbando, aggiunge il Presidente Fit, e può essere utile avviare campagne di sensibilizzazione rivolte ai consumatori ed all’opinione pubblica. Una bancarella per strada non rovina soltanto il tabaccaio; il business delle sigarette di contrabbando foraggia le casse della malavita ed è un peso per tutti perché produce ogni anno un danno all’erario di un miliardo di €”.

All’incontro in Regione ha partecipato anche il Vicepresidente Nazionale di Sts-Fit Emilio Zamparelli che ha manifestato le preoccupazioni della categoria per i regolamenti sui giochi che stanno interessando molti comuni e per la recente mozione approvata in Consiglio Regionale.

Il Procuratore Nazionale Antimafia ha sostenuto che il proibizionismo nel comparto giochi è pericoloso e fa crescere l’illegalità, quindi sostiene Zamparelli, la legge regionale deve tutelare la rete legale che contribuisce attraverso la sua professionalità e i controlli anche alla tutela dei giocatori.