“Ogni cancellazione d’imposta è benvenuta. Tanto più se, come nel caso dell’Irap, si tratta di un’imposta la cui base imponibile, ormai quasi completamente depurata della componente costo del lavoro, ricomprende però tanto gli interessi passivi, quanto gli utili. Ma questo…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati