rienzi codacons

Cristiano Ronaldo dia il buon esempio e utilizzi il compenso record che percepirà dalla Juventus per non siglare accordi con le società di giochi e scommesse e per diventare testimonial contro il gioco d’azzardo. L’appello viene lanciato dal Codacons nel Cristiano Ronaldo Day, il giorno in cui il calciatore è stato accolto dai tifosi italiani e ha sostenuto le visite mediche con la Juventus, sua prossima squadra.

“Con i suoi 31 milioni di euro netti a stagione Ronaldo può permettersi di diventare il primo calciatore testimonial contro il gioco d’azzardo, e fare del bene a migliaia di italiani che soffrono di dipendenza da giochi e scommesse” afferma il presidente Carlo Rienzi.

“Per questo chiediamo al giocatore di non siglare nuovi contratti con le società di scommesse e di attivarsi in prima persona contro la ludopatia, diventando un esempio per milioni di giovani in tutto il mondo e per lo stesso settore del calcio, legato a doppio nodo alle multinazionali del gioco” aggiunge.

“Considerato inoltre lo stipendio record percepito dal giocatore e l’enorme business che il suo arrivo alla Juve genererà, invitiamo Ronaldo a devolvere parte dei suoi compensi alla Caritas, aiutando così chi ogni giorno soffre fame, deprivazione e povertà” conclude Rienzi.

Commenta su Facebook