“Ringraziamo l’onorevole Ettore Rosato per le sue chiare parole a sostegno del settore del gioco legale”. Così Pasquale Chiacchio di “Giocare Legale” in rappresentanza delle associazioni A.G.S.I, A.Gi.Le e C.G.S.S. nel commentare le dichiarazioni del vice Presidente della Camera dei deputati e coordinatore nazionale di Italia Viva, che a Rai News 24 ha posto attenzione sul settore dei “giochi legali” e in particolare sul tema delle riaperture, che per noi “è e resta la vera priorità”.
“Come ricorda Rosato – prosegue Chiacchio – il governo ha lasciato chiuso tutto il settore del gioco legale anche al di là di ogni logica. Eppure in questo settore ci sono 150mila famiglie che ne vivono”.
“Dunque è giusto e doveroso che – prosegue Chiacchio, che nelle scorse ore ha incontrato Rosato alla Camera dei deputati, insieme al presidente di C.N.I. Gianmaria Chiodo – il Governo si passi una mano sulla coscienza e dia risposte concrete ad un intero settore che è in grave sofferenza da quasi un anno”.
“Nel pieno rispetto della condizione epidemiologica, riteniamo che – sottolinea Chiacchio – sia giunto il momento di riaperture sostenibili e in sicurezza. Non possiamo più vivere basando il nostro futuro sul forse, vediamo, aspettiamo. Abbiamo bisogno di un quadro di insieme che ci offra una certezza per il domani”.
“Per questo motivo – conclude Chiacchio – continueremo ad attivare tutti i canali istituzionali con il Parlamento e il Governo, in vista del prossimo report della curva dei contagi e ci auguriamo che in caso di abbassamento, ci siano garantite quelle riaperture che il settore e l’indotto aspettano da mesi e che oggi non possono essere più procrastinate per motivi diversi dal punto di vista sanitario”.