“Questa è un’ottima legge, forse è la migliore d’Italia, perché tiene nella giusta considerazione tutte le parti in causa. Abbiamo cercato di tutelare la politica che doveva legiferare, chi si occupa del sociale e chi ha investito nelle attività commerciali”, così Pasquale Chiacchio, presidente dell’Associazione gestori scommesse Italia, commenta a Jamma.it l’approvazione della legge della Regione Campania in materia di gioco d’azzardo.

“Questo è il risultato di un lavoro partito 3 anni fa, un lavoro fatto con costanza, basato sul confronto e in modo silenzioso e costante, con tutte le parti interessate”.

“Abbiamo cercato una soluzione che mettesse tutti d’accordo. La prova che si è trattato di un buon lavoro sta nel fatto che la pdl è stata approvata con 32 voti favorevoli e la sola astensione dei tre rappresentanti del M5S che comunque avevano contribuito alla stesura del testo”.

La legge approvata oggi prevede “il distanziometro di 250 metri dai luoghi sensibili tra cui sono compresi scuole, ospedali e chiese e orari di sospensione adeguati, con 8 ore di sospensione notturna per le agenzie di scommesse, le sale Vlt e i bingo – dalle 2 alle 10 del mattino – mentre nei corner di scommesse e nelle attività secondarie sarà vietato giocare dalle 23 alle 9 e poi fra le 12.30 e le 14.30 “, evidenzia Chiacchio.

“Il risultato raggiunto dimostra che serve un confronto adeguato, senza smanie particolari, dobbiamo essere pronti a cedere qualcosa, con proposte che soddisfino la parte politica”.
“Nei prossimi giorni- aggiunge Chiacchio- organizzeremo un incontro a Napoli per ringraziare chi ci ha supportato in questa impresa e per spiegare esattamente come funziona la legge”.