“Noi siamo per l’obbligo vaccinale, però la politica non riesce a trovare una sintesi. Perché in molti col mondo no vax hanno flirtato. Abbiamo, pertanto, necessità urgente dell’obbligatorietà del Green Pass ovunque sui luoghi di lavoro”. Ad affermarlo è il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi in un’intervista all’Huffington Post.

“Non possiamo permetterci di dare tempo al virus. Non solo in Italia, ma in tutti gli altri Paesi le varianti del virus sono temibili. Abbiamo sottoscritto tutti insieme i protocolli nel momento più difficile, quando non c’era il vaccino, ora possiamo e dobbiamo sederci a un tavolo per mettere in sicurezza i luoghi di lavoro. Green Pass obbligatorio per rimanere aperti, lo dice il ministro Speranza, mica un partigiano di Confindustria, e siamo d’accordo”, sottolinea Bonomi.