“Siamo lieti dell’occasione di confronto sul prodotto Bingo e siamo particolarmente interessati a queste proposte di modifica per i due motivi principali esposti dall’Agenzia, innovazione e sostenibilità. L’innovazione, tecnologica e organizzativa, per la gestione di una parte delle cartelle va anche nel senso della maggiore sostenibilità ambientale.”

Advertisement

“Sui pagamenti elettronici, ricordiamo che il gioco del Bingo è basato sull’interazione personale tra il venditore e il giocatore in sala; sarà utile, in un’ottica di gestione aziendale, fare dei test e delle ricerche di mercato per avere le metodologie di pagamento più funzionali per tutte le tipologie di avventori e di fruizione del gioco. Potranno essere riprese le valutazioni che già hanno portato alla regolamentazione del bingo c.d. elettronico”.

 

È quanto esposto dal rappresentante di EGP-FIPE Emmanuele Cangianelli (nella foto) all’open hearing organizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sulle modifiche al regolamento del Bingo.