È con grande soddisfazione che apprendiamo dell’ordinanza con la quale il Consiglio di Stato ha disposto il rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia“. E’ il commento dell’avvocato Luca Giacobbe in merito all’ordinanza con la quale il Consiglio di Stato ha rimesso alla Corte UE la questione della proroga tecnica delle concessioni bingo.

Si tratta di un’ordinanza dove la Sezione ha dato mostra di condividere i nostri dubbi sulla compatibilità eurounitaria della disciplina di proroga tecnica delle concessioni bingo. Numerose sono le questioni rimesse alla Corte, con le quali per un verso si dubita della legittimità di norme che paiono impedire qualsivoglia forma di riequilibrio delle concessioni a fronte di eventi imprevedibili; per altro verso e più in radice si dubita della validità di un regime di proroga in cui è lo stesso Stato ad essere intervenuto a modificare le condizioni della concessione. Si tratta di una pronuncia di grande interesse, oltre che per le concessioni bingo, anche per il settore del gioco in genere, anche in prospettiva delle gare da indire. Ma l’ordinanza reca principi di interesse anche per le concessioni in genere. Ringraziamo Salvatore Barbieri di Ascob per la fiducia e per aver coltivato con convinzione insieme a noi questa complessa vicenda contenziosa“, conclude l’avvocato Giacobbe.

Articolo precedenteCasinoBeats Summit 2023: SBC organizzerà un evento speciale per i professionisti dell’iGaming
Articolo successivoTeun Koopmeiners in esclusiva a LeoVegas.News: “Non mi interessano i traguardi personali, l’importante è che la squadra faccia bene”