“Faccio appello non solo ai nostri associati ma a tutto il mondo del gioco legale a mobilitarsi per il doppio appuntamento del 18 febbraio a Roma e Milano. Condivido ogni giorno con gestori e dipendenti le grandissime difficoltà che ognuno di noi sta vivendo. Otto mesi di chiusura su dodici scoraggerebbero chiunque ma ritengo che proprio ora bisogna serrare le fila ed essere coesi e determinati. Abbiamo un esempio: le nostre donne. Con caparbietà e determinazione hanno dimostrato che si può dare voce al nostro settore. Per questo motivo invito tutti a dare un segnale forte!!! Scendiamo in piazza e gridiamo forte: io gioco legale e non ho nulla di cui vergognarmi”. Lo ha detto Angelo Basta, in rappresentanza di Agire.