AS.TRO segnala ai propri iscritti il Bando “Impresa Sicura” lanciato dall’Agenzia Invitalia e rivolto alle aziende che vogliono chiedere un rimborso per le spese sostenute per l’acquisto di DPI, finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Al Bando, che può contare su uno stanziamento di 50 milioni di euro, possono partecipare tutte le aziende che, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica e dal settore economico in cui operano -al momento della presentazione della domanda di rimborso-:

– risultino regolarmente costituite e iscritte come “attive” nel registro delle imprese;

– abbiano la sede principale o secondaria in Italia;

– siano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, ossia non figurino in liquidazione volontaria e non risultino sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.

Si tratta, quindi, di un’opportunità anche per le imprese del gioco che, al pari delle altre aziende, dovranno riprendere l’attività nelle prossime settimane seguendo rigidi criteri di sicurezza e igiene.

Attraverso “Impresa sicura”, le aziende possono chiedere il rimborso fino al 100% delle spese ammissibili: l’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa richiedente – a cui sono destinati i DPI- e fino ad un massimo di 150mila euro per impresa.

AsTro invitia i propri iscritti a consultare tutte le informazioni di dettaglio, seguendo il link https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus/impresa-sicura

Per scaricare il bando, clicca qui