“Voglio ringraziare il Presidente del Consiglio Regionale Loizzo ed il Vicepresidente Gatta, oltre ai Consiglieri Damascelli e Marmo per l’apertura al dialogo e la sensibilità dimostrata nei confronti del settore e delle aziende di gioco pubblico”. Così Fabio Biondo (nella foto), Consigliere Astro e Responsabile per la Regione Puglia al margine dell’incontro avuto in Consiglio Regionale dopo il sit-in di protesta scaturito dall’esclusione delle aziende di gioco da alcuni finanziamenti regionali stanziati per l’emergenza Covid-19, che si è tenuto questa mattina a Bari.

“In qualità di Consigliere Astro ho tenuto a ribadire un principio cardine della nostra Associazione, ovvero che la nostra è una battaglia di civiltà sulla scorta della quale chiediamo di essere riconosciuti per quello che siamo, cioè aziende legali che opero in nome e per conto dello Stato: non lottiamo per ottenere un singolo provvedimento” prosegue Biondo. “Non si capisce perché ‘sulla carta’ siamo imprese ma, nel dibattito politico, diventiamo merce di scambio per il miglior offerente. Se vogliono abolire il nostro settore che lo dicano chiaramente e aprano una seria discussione in Parlamento”.

Al termine dell’incontro, i rappresentanti del Consiglio Regionale hanno assicurato che porteranno, all’ordine del giorno del prossimo Consiglio regionale, la questione dell’esclusione delle aziende di gioco per sboccare l’accesso al finanziamento regionale: “A questo proposito voglio ricordare che il Presidente Mattarella, insieme al Premier Conte, hanno assicurato che nessuno sarebbe stato abbandonato (e discriminato) in questa fase di emergenza: voglio augurarmi che la Regione Puglia non se lo dimentichi” conclude Biondo.