“Al fine di concedere liquidità alle attività che si trovino in una situazione di improvvisa carenza economica a causa dell’emergenza Covid-19, molte Regioni stanno adottando misure di sostegno ed iniziative a favore delle imprese che hanno dovuto sospendere la propria attività per effetto delle disposizioni normative adottate dal Governo”. Così in una nota AsTro.

“Molte Amministrazioni regionali si stanno orientando nella concessione di finanziamenti che però escludono -tra i beneficiari- le imprese di gioco legale: dopo il Molise, anche la Regione Lazio ha escluso le attività del settore dei giochi (oltre a quelle legate alla produzione e al commercio di tabacco e bevande alcoliche) dai destinatari dei finanziamenti regionali per la liquidità delle MPMI.

Simili situazioni -soprattutto in un momento di forte difficoltà come quello odierno- si traducono in vere e proprie discriminazioni nei confronti di settori, non solo pienamente legali, ma che operano per conto e sotto l’egida dello Stato (come il gioco ed il tabacco): in ragione di ciò, As.Tro ha deciso di segnalare questa circostanza in una missiva indirizzata al Governo, al MEF ed al Presidente della Regione Lazio”.

Per leggere il testo della comunicazione clicca qui