Associazione Astro gioco
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Durante l’incontro istituzionale tenutosi stamane presso il Comune di Grosseto tra i rappresentanti dell’Amministrazione Territoriale e la delegazione AsTro, avente ad oggetto nuove disposizioni comunali in tema di gioco, le parti si sono soffermate sull’analisi dell’intesa raggiunta in Conferenza Unificata tra Governo e EELL.

“A seguito del confronto e dell’esposizione delle tesi associative da parte di Lorenzo Verona e Riccardo Maestrelli – scrive in una nota AsTro -, si è convenuto sul fatto che l’annunciato decreto del MEF, attuativo dell’accordo raggiunto in conferenza unificata, risulta investito di profili di competenza comunale in materia di gioco lecito.

Da ciò è derivata la convergente opinione di attendere l’uscita del decreto e riprendere l’interlocuzione con l’ausilio del nuovo atto normativo, per approfondirne i contenuti e reperire un percorso amministrativo di osservanza dello stesso che possa traguardare la tutela delle istanze dei territori con le aspettative di sopravvivenza di un comparto che – a livello locale come a livello nazionale – costituisce una opportunità di lavoro e di commercio e di impresa difficilmente rimpiazzabile, in quanto rilevante per numerose famiglie di ogni realtà territoriale.

Pur essendo “normale” che nelle more del decreto attuativo dell’ “accordo” (si ribadisce accordo) tra EELL e Governo, le Amministrazioni territoriali sospendano il varo di discipline ulteriori (potenzialmente confliggenti), si auspica che altri EELL seguano l’esempio del Comune di Grosseto, attendendo il varo di quelle linee guida a cui si è affidato il ruolo di tutelare l’utenza di gioco e le imprese del settore.

AsTro ringrazia l’Amministrazione Grossetana per la sensibilità mostrata durante l’incontro e per l’attenzione devoluta verso un percorso comune volto alla salvaguardia congiunta delle istanze locali e dell’impresa insediata” conclude la nota.

Commenta su Facebook