Un incontro per formare e informare gli amministratori locali sul funzionamento del settore gioco, con un’attenzione particolare per slot, vlt, scommesse e prevenzione del gioco illegale. Questi i temi al centro del corso di informazione dell’associazione Astro a Lallio, in provincia di Bergamo. Un meeting che si inserisce nell’ampio programma formativo/informativo dell’associazione, e rientra in un progetto di collaborazione tra gli operatori della filiera del gioco lecito e le istituzioni.

Obiettivo: sensibilizzare ed informare sulle criticità del territorio e prevenire le forme di gioco illegali e incontrollate.

«È emersa la volontà di creare una sinergia tra gli operatori della filiera, le istituzioni e le forze dell’ordine», ha spiegato al termine della mattinata il dott. Claudio Bianchella, già funzionario ADM Marche e membro del Centro Studi Astro, nonché relatore dell’incontro.
Con lui anche Federico Gambarini, Consigliere Astro, e sostenitore dell’iniziativa.

«Ringraziamo il Comune di Lallio per il sostegno, così come l’associazione di polizia locale Foxpol e Matteo Copia, responsabile dell’Ufficio di Polizia Locale», continua Bianchella.
«I feedback dei partecipanti – Comune, Polizia locale, Carabinieri, Questura – sono stati positivi, così come la fase del contraddittorio. Ringraziamo anche gli operatori Asl dei dipartimenti sulle dipendenze, è un punto d’inizio per creare un fronte comune per il contrasto alla dipendenza da gioco e l’illegalità», conclude Bianchella.