Si è svolta presso il Mondello Palace Hotel di Mondello, l’assemblea dei soci Sapar della Sicilia Orientale e Occidentale.

Alla riunione hanno partecipato il presidente nazionale Domenico Distante, il presidente della delegazione della Sicilia Occidentale, Salvatore Pistoia, il presidente della delegazione della Sicilia Orientale, Nunziato Landro, e gli avvocati Francesco Badolato e Valentina Castellucci.

La riunione, molto partecipata e sentita, è stata l’occasione per discutere degli argomenti di più stretta attualità del settore, ponendo l’attenzione in particolare sulla proroga stabilita per il cambio delle AWP con payout al 68%, e l’incertezza sul trattamento ai fini della rivalsa dell’importo di 100 euro per il rilascio dei nulla osta di distribuzione (NOD).

Grazie al supporto dei legali presenti all’incontro, si è passati alla discussione, di concerto con i presenti, dei comportamenti scorretti da parte dei concessionari e degli Istituti di credito; in particolare è stato richiesto ai soci di portare ad esempio la propria esperienza personale a riguardo per avere un quadro più dettagliato della situazione e cercare di addivenire alla soluzione migliore.

Infine è stato affrontato il tema dei nulla osta, argomento su cui l’Associazione Sapar si sta impegnando alacremente per rivendicarne la portabilità, e della legge regionale siciliana in materia di gioco, con le evidenti lacune contenute nella stessa e l’inefficacia dei distanziometri e limitazioni orarie ai fini della tutela del giocatore potenzialmente patologico.

“Ringrazio i presidenti Pistoia e Landro per l’ospitalità e tutti i soci intervenuti a questo importante incontro – ha dichiarato il presidente Distante – ; ho voluto garantire loro che l’impegno profuso da Sapar al fine di tutelare i 150.000 lavoratori del settore e le piccole e medie aziende di gestione del gioco di Stato sarà sempre vivo e attento, perché siamo noi la spina dorsale del settore degli apparecchi da gioco sul territorio regionale e nazionale”.

Commenta su Facebook