A seguito di una formale richiesta formulata da As.Tro, con riferimento alle ordinanze n. 44 del 24/02/2020 e n. 50 del 26/02/2020 del Comune di Occhiobello (RO), contenenti misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 (c.d. “coronavirus”), il Sindaco ha chiarito che le sale giochi autorizzate ai sensi degli articoli 86 ed 88 del TULPS non sono ricomprese nella fattispecie “locali di intrattenimento di qualsiasi tipologia”, rispetto ai quali è prevista la chiusura.

Ha, inoltre, aggiunto che “restano comunque prescrittivi i controlli del gestore sull’affluenza e sul controllo della numerosità nei locali, nonché le norme di igiene personale, degli arredi, degli apparecchi, dei dispositivi, atti al contenimento del contagio”.

L’associazione si sta, altresì, attivando anche per il problema del pagamento del PREU “forfetario” nelle zone colpite dal coronavirus.