palese agcai

“La manifestazione, preceduta da una conferenza stampa alle 13 presso la Camera dei Deputati, ha l’obiettivo di mettere in evidenza quanto messo in campo da alcune multinazionali che pare stia influenzando le scelte del Governo. Ci sono norme che vessano la categoria, affinché stremata lasciasse il campo quasi volontariamente. Iniziando ad impoverirla scaricando le varie richieste di tassazione sul gioco d’azzardo che quasi ad ogni manovra il governo richiede, sempre e solo sulle awp fino ad arrivare al ’23’, che equivale al 72 per cento dell’utile di ogni singolo apparecchio”.

Così in una nota Agcai. “In più facendo cambiare ad ogni abbassamento della percentuale di vincita tutti i software di gioco. Abbiamo più volte chiesto la tassazione dull’utile pari a tutti gli altri giochi molto più remunerativi come le videolottery e il gioco online, ma niente, sempre e maggiormente sulle slot da bar. Con questo ultimo aumento si raggiunge l’impossibile sostenimento aziendale. Per questo abbiamo scritto sia al presidente Conte che al ministro Gualtieri chiedendo loro un incontro, affinché ricevano una nostra delegazione al fine di trovare una soluzione accettabile. Saremo molto determinati in piazza giovedì 12 dicembre alle ore 14.30” conclude Agcai.