Accertare l’età di chi vuole giocare, contrastare gli eccessi che portano a disturbi patologici attraverso l’uso di strumenti biometrici e utilizzare i Big Data per individuare il traffico anomalo di scommesse e impedire attività illecite, mettono in luce l’importante ruolo della tecnologia nel settore del gioco pubblico.

A raccontarlo è Marco Morello  nel suo articolo su Panorama dove intervengono il presidente di ACADI Geronimo Cardia (ST) che racconta la visione e le prospettive dell’Associazione, Matteo Marini Ceo di Admiral Gaming Network sulla capacità della tecnologia di controllare in tempo reale le vincite, la quota destinata all’erario e scovare ogni anomalia e Alberico Cornacchia, Chief Delivery Officer di Novomatic Italia, sull’impossibilità di hackerare i sistemi.

Leggi l’articolo

All’interno del pezzo si parla anche della situazione attuale del comparto e della crisi determinata dall’emergenza Covid.

Il presidente di Acadi, Geronimo Cardia, ribadisce la necessità di far ripartire il settore, dopo mesi di chiusura forzata.