Tra pochi minuti il via alla manifestazione, a Napoli, degli operatori del gioco legale. Manifestazione organizzata da Agsi a cui hanno aderito imprese e lavoratori del comparto.

“Siamo invisibili, appestati, da scansare, questo è intollerabile. Siamo persone serie e lavoriamo in questo settore con serietà. Si deve vergognare chi ci giudica a prescindere senza conoscerci, sensa sapere che diamo lavoro a tante famiglie. La cosa assurda è che in questa fase tengono chiuso il settore del gioco legale, che produce risorse e dà lavoro, mentre quello illegale continua ad operare. Ma è mai possibile una cosa del genere? Forse non conoscono come si sviluppa il mercato del gioco, non vedo altre possibilità. Oggi è il momento di stare tutti uniti, affinchè il Governo trovi un unico interlocutore con cui confrontarsi. Dobbiamo risolvere i problemi di tutti, nessuno escluso”, spiega il presidente di AGSI, Pasquale Chiacchio.

Napoli protesta

https://www.facebook.com/jamma.ilquotidianodelgioco/videos/553389868653832/?

https://www.facebook.com/jamma.ilquotidianodelgioco/videos/2553992031584034/?

https://www.facebook.com/jamma.ilquotidianodelgioco/videos/1359809817740714/

Protesta operatori scommesse Napoli

"Noi lavoratori del #gioco trattati come criminali: ora #basta!" "#andràtutto bene, MA NON PER NOI"Alcuni tra gli slogan degli operatori delle scommesse in protesta a Napoli

Gepostet von Jamma – Il Quotidiano del Gioco am Freitag, 22. Mai 2020