“Mentre autorevoli esponenti del Governo e della maggioranza, comunicano ai quattro venti che i contributi del decreto ristori 1 sono arrivati in soli 9 giorni, spiace constatare che oltre 113 mila imprese non li hanno ancora ricevuti, nonostante siano chiuse dal 24 Ottobre non di certo per loro volontà” questa la denuncia fatta dalla A.D.A.S.I., Associazione delle Agenzie Scommesse Italiane.

Il dato è facilmente ricavabile dalla relazione al primo decreto ristori che prevedeva l’erogazione automatica del contributo a 324 mila imprese.

“Saremo felici se qualcuno spiegasse in maniera chiara quali siano i motivi per cui tali contributi non siano stati ancora erogati ed in quanto tempo si pensa di erogarli. Chiediamo, ormai giunti al 19 Novembre, al Premier Giuseppe Conte, al Ministro dell’economia Gualtieri e a tutti coloro che hanno fatto vanto di aver rapidamente ristorato le attività chiuse, di evitare di diffondere fake news smentite amaramente dai fatti”

“Il settore del gioco legale, diga contro l’illegalità, rischia di chiudere, con grave danno per le imprese, per i lavoratori, oltre che per le casse dello Stato a cui garantisce miliardi di euro ogni anno, con unico vantaggio per le mafie e per coloro che vogliono che il gioco torni nell’illegalità diffusa!”