Proseguono i controlli dopo l’entrata in vigore della legge provinciale di Trento in materia di contrasto al gioco d’azzardo. Gli agenti hanno controllato tre sale da gioco situate in aree sensibili (ovvero nelle vicinanze di scuole, ospedali e luoghi di ritrovo) e solo in una hanno trovato un apparecchio non in regola e che erogava vincite in denaro. Una sala è risultata avere tutto in regola mentre la terza risulta chiusa date le nuove regole date dalla Provincia nell’articolo 5 della Legge provinciale 13/2015.

Articolo precedenteSuperEnalotto, riscossa la vincita con punti 5+1 realizzata il 5 luglio a Parabiago (MI)
Articolo successivoVirtual Reality 4.0, il momento giusto è adesso: 40% credito d’imposta