Il Tar Emilia Romagna ha accolto – tramite decreto – il ricorso presentato contro il Comune di Bologna in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, dell’atto del Comune di avvio del procedimento di chiusura di un’attività sala giochi/sala scommesse…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati