Il TAR ha dichiarata illegittima la cancellazione dall’elenco degli operatori di una impresa che opera nella gestione delle slot per il mancato versamento della quota di 150 euro nella data indicata nella autocertificazione. “Passando, quindi, ad esaminare il merito del…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteGratta e Vinci a Salgareda (TV), “Nuovo turista per 10 anni” premia un operaio del posto
Articolo successivoElezioni a Campione d’Italia (CO), il candidato sindaco Canesi: “Riapertura casinò obiettivo da realizzare al più presto”