In data 02.03.2022 la Squadra Amministrativa, nel corso dell’ordinaria attività di controllo espletata nel territorio del capoluogo etneo, effettuava un accertamento all’interno di una sala giochi sita in Catania. Immediatamente il personale di Polizia, attraverso la lettura dello Statuto, suffragava i sospetti che l’esercizio fosse totalmente abusivo.

Sebbene la natura giuridica dovesse essere quella di un circolo privato, all’interno dell’esercizio venivano trovati ben 14 apparecchi elettronici da gioco, funzionanti come slot-machine, prive del prescritto nulla osta e non conformi alle caratteristiche previste dall’art.110 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

Presenti anche due avventori, entrambi privi della tessera di affiliazione, uno dei quali era intento a giocare alle macchine da gioco suindicate, pur essendo privo di green pass. Pertanto, il proprietario veniva sanzionato per un importo complessivo di verbali ammontanti alla somma di euro 154.000, oltre al verbale di 400 euro per aver consentito l’accesso ad un avventore privo di green pass, analogamente sanzionato a sua volta.

Sono in corso ulteriori accertamenti intesi ad analizzare l’effettiva validità della licenza di somministrazione di alimenti e bevande di cui il titolare era in possesso.

Articolo precedenteGratta e Vinci regala 300mila euro a Rivanazzano Terme (PV)
Articolo successivoPer la prima volta il famosissimo gioco di carte “UNO” diventa digitale e approda online su Sisal.it